E=mc2

Questa formula, che tutti conosciamo, racchiude il senso di ciò che siamo: la genialità di Eistein ci ha fornito risposte al grande mistero della vita.

Ogni corpo presente sulla Terra è formato di energia e a seconda della frequenza a cui vibra si presenta in forme e dimensioni diverse.

Anche il nostro corpo quindi è energia e come tale va considerato.

L'energia è la parte meno visibile del nostro corpo (il corpo fisico è il più visibile e palpabile, le emozioni ed i pensieri si manifestano nelle nostre azioni) ed è la più estesa.  Nel campo della medicina olistica i metodi di diagnosi e di riequilibrio non vanno mai solo in un senso; la loro direzione è la sinergia, la comunicazione su più livelli ed in modo contemporaneo (fisico-psichico-energetico).

Energia

equilibrio energetico milano agrate brianza, riequilibrio energetico, energia, lucia pappalettera, olisticavisione

Sarà cura del terapeuta esperto valutare una giusta sinergia terapeutica atta a riportare un equilibrio a 360°: compito importante del terapeuta olistico è infatti “l'informazione” adeguata che dovrà rivolgere a chi gli chiede aiuto.

L'idea fondamentale però è la prevenzione come migliore cura di sé, che prevede di trovare il giusto modo di vivere per ognuno, considerando ogni parte presente nell'essere umano (ciò che si vede come risultato di ciò che non si vede). 

L'energia è la base della vita. Tutto è energia. Possiamo dire di non vedere l'energia, di non riuscire a toccarla, ma non possiamo dire che non ci sia. Spesso le nostre percezioni ci dicono molto di più riguardo a questo aspetto fondamentale della nostra natura e di tutta la natura che ci circonda.

La visione olistica mira appunto a tenere in considerazione ogni aspetto della natura umana, poiché ogni aspetto interagisce ed influenza il tutto. L'energia può essere percepibile e visibile a seconda della frequenza in cui vibra.

Ci sono parti di noi quindi che sono visibili (bassa frequenza = corpo fisico) e altre parti che sono invisibili (frequenze più alte = corpi sottili, emozioni, pensieri, immagini, percezioni).

Ogni parte vibra ad una particolare frequenza e risponde positivamente a terapie che hanno frequenze simili corrispondenti, con la stessa lunghezza d'onda.

Sul piano energetico si prendono in esame strutture più “sottili”, che fanno parte della “anatomia energetica” del nostro essere come:

  • i chakras

  • i meridiani di agopuntura

  • le linee e i punti del tempo del prof. Calligaris